Successo per la “Giornata Smile” a Pietra Ligure

Mar, 2015-06-09 (Tutto il giorno)

I ragazzi delle scuole in piazza con attività educative incentrate sull’abbandono dei rifiuti. Consegnata la bandiera verde e il primo imbuto per la raccolta degli oli esausti e un interessante workshop

 

Un’intera mattinata dedicata all’ambiente, per sensibilizzare i giovani e per discutere delle possibili strategie di espansione del progetto SMILE a contrasto dell’abbandono dei rifiuti (“littering”) nelle aree marine.

Tutto questo è stata la Giornata SMILE, che si è svolta venerdì 5 giugno, giornata mondiale dell’Ambiente, a Pietra Ligure. Un evento organizzato dal Comune di Pietra Ligure, assessorati all’Ambiente e alla Pubblica Istruzione con il supporto della cooperativa Erica, della Regione Liguria, di Legambiente, ARPAL, Liguria Ricerche, Olpa ed il Centro Educazione Ambientale (C.E.A.) Ponente Savonese.

Al mattino i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Nicolò Martini si sono ritrovati in piazza San Nicolò per attività ludiche incentrate sulla lotta all’abbandono dei rifiuti nelle aree marine, uno dei capisaldi del progetto SMILE promosso dalla Regione Liguria, e realizzate grazie all’aiuto degli educatori della Cooperativa ERICA e la collaborazione del CEA Ponente Savonese. A seguire, alla presenza del Sindaco di Pietra Ligure Dario Valeriani e dei consiglieri e assessori Paolo Fontana e Daniela Frumento, ai ragazzi della Martini è stata consegnata la Bandiera Verde, riconoscimento di grande valore ambientale conseguito dai ragazzi pietresi nell’ambito del progetto Eco-Schools. A margine della cerimonia è stato consegnato il primo imbuto simbolico per la nuova raccolta degli oli esausti, che partirà nelle scuole con il prossimo anno scolastico, iniziativa realizzata con la collaborazione della ditta A.T.A. di Savona.

Sul progetto SMILE e sulle iniziative in corso e da intraprendere in futuro in un’ottica di ampliamento e replicabilità del progetto, si è ampiamente dibattuto nel workshop “La lotta al littering: il progetto SMILE e le strategie locali ed europee per la riduzione dei rifiuti”.  Dopo i saluti del Sindaco Valeriani si sono alternati gli interventi dei partner del progetto (Regione Liguria, Comune di Pietra Ligure, Arpal, Legambiente, Liguria Ricerche e Olpa) che hanno descritto nei dettagli le attività intraprese nell’ambito del progetto, a partire dall’applicazione Trashpic, prima app per smartphone per l’individuazione e segnalazione di rifiuti abbandonati.

Di seguito si è dibattuto anche sul monitoraggio, la comunicazione e la possibilità di includere in SMILE altre realtà oltre a quelle della Val Maremola, anticipate dalle importanti testimonianze di Mauro Boetto e Alessandro Oddo, Sindaci di Giustenice e Tovo San Giacomo.

Particolarmente interessante è risultata anche la testimonianza di AICA, rappresentata da Francesco Rasero di ERICA, che ha parlato dell’esperienza di “Pulisci e Corri-Keep Clean and Run”, l’evento centrale italiano della campagna europea Let’s Clean Up Europe 2015, che ha saputo coinvolgere i territori di Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria in una corsa di 400 chilometri per sensibilizzare le popolazioni sull’abbandono dei rifiuti nell’entroterra e sulle coste.

Dopo le conclusioni, a cura della dirigente del settore ecosistema costiero e ciclo delle acque della Regione Liguria Ilaria Fasce, si è sviluppato un interessante dibattito sulla trasferibilità del progetto che ha coinvolto i Comuni presenti, tra cui Sanremo, Alassio, Albisola Superiore e Borgio Verezzi.

 

La Redazione

(http://www.savonanews.it/2015/06/09/leggi-notizia/argomenti/eventi-spett...)